Ordine al Merito di Savoia
Per ricompensare varie benemerenze nei confronti di Casa Savoia sia di cittadini italiani sia di stranieri, Sua Altezza Reale il Principe Vittorio Emanuele di Savoia volle creare il 23 gennaio 1988, in seno all'Ordine Civile di Savoia, un Ordine dinastico di merito denominato Ordine al merito di Savoia, diviso nelle seguenti classi :

- Cavalieri di Gran Croce, il cui numero non potrà eccedere i cento;
- Dame di Gran Croce, il cui numero non potrà eccedere i cento;
- Grandi Ufficiali, il cui numero non potrà eccedere i centocinquanta;
- Commendatori. Il cui numero non potrà eccedere i trecento;
- Dame di Commenda, il cui numero non potrà eccedere i trecento;
- Cavalieri Ufficiali, il cui numero rimarrà indeterminato;
- Cavalieri, il cui numero rimarrà indeterminato;
- Dame, il cui numero rimarrà indeterminato.

La decorazione dell'Ordine è una croce d'oro piena, smaltata in bianco, caricata da uno scudo di forma tonda, smaltata d'azzurro, il quale da un lato avrà le cifre "V.E." e dall'altro la seguente scritta: "Al Merito di Savoia 1988". Il nastro è di seta azzurra con un grande palo bianco, un manto di panno turchino, aggiustato alla gorgiera da quattro cordini con nappe di seta bianca e azzurra e con la croce dell'Ordine ricamata sul lato sinistro, con varie misure secondo il grado.

Come per l’Ordine della Corona d’Italia sino al 1946, anche l’Ordine al Merito di Savoia è affidato alla Cancelleria dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro.

Croce di Commendatore
dell’Ordine al Merito di Savoia
a cura di Antonello Fois