Skip to content

A.I.C.O.D.S. : RACCONTI E STORIE DA MERCY SHIPS


Ginevra, 5 Febbraio, 2020
.

Si è concluso a fine Gennaio 2020 il progetto di chirurgia sostenuto da A.I.C.O.D.S. sulla nave ospedale di Mercy Ships in Senegal. Grazie al contributo delle Dame e Cavlieri degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, 113 pazienti, di cui 111 bambini, hanno beneficiato di interventi chirurgici totalmente gratuiti, tornando così a condurre una vita dignitosa.

Prinscio è uno dei bambini che, grazie al sostegno delle Milizie Cavalleresche della Real Casa di Savoia, ora può  andare in bicicletta. Nato da una famiglia povera con una grave “malformazione del piede torto bilaterale”, malattia comune in Madagascar, all’età di due anni ha mosso i suoi primi passi, provando tuttavia estremo disagio e sofferenza per la propria condizione di disabilità.

I genitori di Prinscio non potevano permettersi l’intervento chirurgico necessario. Lo sconforto e la tristezza sembravano prevalere, malgrado il bambino continuasse a manifestare una profonda gioia di vivere. “Sorride con tutto il suo corpo” amava ripetere la madre di Prinscio, quasi per rassegnarsi a quella che appariva una condizione immutabile.

Finché un giorno, all’orizzonte, apparve la nave di Mercy Ships. I genitori di Prinscio, pieni di gioia e di speranza, hanno così scelto di rivolgersi alla charity.

“Mamma, quando avrò dei piedi normali, andrò in bici e giocherò a calcio” era il ritornello che spesso sentivano ripetere dal proprio figlio.

Grazie all’opera di Mercy Ships ed al sostegno degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, ora Prinscio è tornato a condurre un’esistenza come quella di tutti i bambini della sua età, libero di andare in bicicletta e di tagliare i propri traguardi intessuti di sogni.

Tante sono le storie come quella di Prinscio:

Sandrins

Vanya 

Prinscio 

Gli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia sono impegnati  a sostenere Mercy Ships per un progetto quinquennale.
Dona ora:https://disavoia.org/registration/sostienici/

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp