Skip to content

LA TRADIZIONALE CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE DELLE LL.MM. IL RE UMBERTO II E LA REGINA MARIA JOSÉ PRESSO LA REALE ABBAZIA DI ALTACOMBA

SAVOIA (FRANCIA) – Oltre 700 persone si sono riunite anche quest’anno presso la Reale Abbazia di Altacomba, in occasione della tradizionale Santa Messa in suffragio delle LL.MM. il Re Umberto II e la Regina Maria José, tenutasi lo scorso 16 Marzo.

Il 18 Marzo 1983, S.M. il Re Umberto II spirava, in esilio, presso l’Ospedale Cantonale di Ginevra, sorretto unicamente dalla propria Fede, senza la consolazione di poter rientrare in Patria. Un esilio che, purtroppo, dura oltre la morte del Sovrano: anche per tale motivo, la cerimonia di Altacomba è una delle celebrazioni più sentite per gli insigniti degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia.

Il Sacro Rito è stato come da tradizione officiato dall’Arcivescovo di Chambery, Moriana e Tarantasia S.E.R. Mons. Philippe Ballot, alla presenza delle LL.AA.RR. il Principe Vittorio Emanuele, la Principessa Marina ed il Principe Emanuele Filiberto. Alla Famiglia Reale si sono inoltre uniti S.A.R. il Principe Serge di Iugoslavia, Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata e S.A.R. la Principessa Mafalda d’Assia.

Tra le cariche degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, erano presenti S.E. il Gran Cancelliere Cav. Ord. Supr. SS. Ann. Johannes Theo Niederhauser, S.E. il Gran Tesoriere Cav. Gr. Cr. Nicolas Gagnebin, il Consigliere Onorario Cav. Gr. Cr. Nob. Dott. Carlo Buffa dei Conti di Perrero, il Presidente della Commissione Araldica Cav. Gr. Cr. Nob. Cav. Prof. Don Enrico Sanjust dei Baroni di Teulada ed il Presidente della Commissione Disciplinare Cav. Gr. Cr. Paolo Thaon di Revel Vandini.

La cerimonia, promossa per le cure dell’Ufficio del Cerimoniale ed in particolare del Gr. Uff. Avv. Gualtiero Ventura coadiuvato dal Comm. Alberto Di Maria, ha visto un’ampia partecipazione di Autorità, Dame e Cavalieri, Guardie d’Onore, fedeli monarchici appartenenti a vari sodalizi e simpatizzanti. Era inoltre presente un nucleo di Carabinieri in uniforme storica.

Alla Santa Messa erano presenti anche vari Sindaci e rappresentanti dei Comuni, tra cui quello di Alessandria, nonché diverse associazioni combattentistiche e d’arma tra cui la Federazione Nazionale dell’Istituto del Nastro Azzurro tra Combattenti e Decorati al Valor Militare e l’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon.

Erano inoltre presenti vari sodalizi di matrice monarchica e culturale tra cui il Gruppo Savoia, Italia Reale ed i Compagnon de Savoie.

Tra le intenzioni della Santa Messa, insieme alle LL.MM., è stata ricordata in modo particolare S.A.R. la Principessa Mafalda di Savoia, perita tragicamente nel lager nazista di Buchenwald il 28 Agosto 1944. Al termine della celebrazione, animata dalla corale di San Cipriano una rappresentanza ufficiale delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, appositamente convenuta alla Reale Abbazia per la circostanza, ha reso omaggio alla splendida figura di S.M. la Regina Maria José, “Sorella Maria di Piemonte”, ripercorrendone l’instancabile opera tra le fila del Corpo, recando un Messaggio da parte dei vertici nazionali

Conclusa la celebrazione, i presenti hanno potuto sostare all’interno della Grange Batelière, ai piedi dell’Abbazia, dove le LL.AA.RR. hanno incontrato i convenuti nella cornice di un vin d’honneurorganizzato grazie all’impegno della Delegazione della Savoia.

Come l’anno precedente, quale concreto segno di vicinanza della Famiglia Reale all’Abbazia, gli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia hanno effettuato una donazione alla Comunità Chemin Neuf, destinata alle spese di restauro del complesso abbaziale, i cui lavori stanno proseguendo.


– S.E. il Gran Cancelliere Johannes Niederhauser – S.A.R. il Principe Emanuele Filiberto – S.A.R. il Principe Serge de Yougoslavie – S.A.R. la Principessa Mafalda d’Assia –

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp