Skip to content

MERCY SHIPS SIERRA LEONE – QUINTO ED ULTIMO GIORNO A BORDO DEL GLOBAL MERCY

La prima visita della giornata è stata dedicata alla farmacia all’avanguardia della nave: una visita molto istruttiva. Farmaci di varie tipologie e per tutti gli usi sono conservati e aggiornati quotidianamente negli armadi digitali, per alcuni occorre doppia firma con impronte e tutto è controllato costantemente.  

Sentivamo il desiderio di andare a salutare i bambini nelle corsie, dicendo loro che li porteremo sempre nel cuore. Alcuni ci hanno abbracciato, chiedendoci di “restare”. Le mamme ci hanno ringraziato e augurato buon viaggio.

Sanno che, senza i donatori che li sostengono a distanza, tutto questo non può essere possibile.

Che gioia, che piacere, che privilegio, poter donare e supportare Mercy Ships, con qualsiasi mezzo che abbiamo a disposizione, inclusa la comunicazione e la condivisione.

Prima della nostra partenza ci siamo radunati nella international lounge room dove abbiamo assistito alla dimissione di alcuni pazienti operati di cataratta.

Abbiamo pregato cantando per loro, ci hanno raccontato le loro storie, hanno condiviso la loro fede con noi, ricordandoci che non bisogna mai perdere la  speranza nel Signore.

Persone di diverse nazionalità, religioni, culture e lingue insieme con un unico obiettivo: rendere felici le persone guarendole, curandole e donando loro una nuova vita.

Danze, musica, gioia e grandi saluti, anche tristi per la nostra partenza e un viaggio interminabile di circa 24 ore che ci riconduce a Ginevra.

Continuiamo a gioire nel donare per Mercy Ships. Per noi, Dame e Cavalieri degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia, è un privilegio e tante gocce formano l’oceano: quello in cui si trovano le due navi ospedale di Mercy Ships.

DONATE ORA PER MERCY SHIPS

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp