Skip to content

SI È TENUTO IL 24 NOVEMBRE PRESSO ORBE, ALLA PRESENZA DI S.A.R. IL PRINCIPE VITTORIO EMANUELE, IL PELLEGRINAGGIO CHE LA DELEGAZIONE SVIZZERA DEGLI ORDINI DINASTICI DI CASA SAVOIA HA ORGANIZZATO PER RENDERE OMAGGIO ALLE RELIQUIE DELLA BEATA LUISA DI SAVOIA

Un pellegrinaggio molto sentito quello a cui hanno partecipato, oltre a diversi Dame e Cavalieri della Delegazione Svizzera degli Ordini Dinastici, anche il Sindaco di Orbe, Henri Germond, S.E. il Gran Cancelliere Cav. Ord. Supr. SS. Ann. Johannes Theo Niederhauser ed il Gran Tesoriere Cav. Gr. Cr. Avv. Nicholas Gagnebin. L’iniziativa si è tenuta alla presenza di S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele, Gran Maestro degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia.

Il pellegrinaggio è culminato con una celebrazione eucaristica presso la Chiesa di Notre-Dame de Grace che custodisce le reliquie della Beata Luisa di Savoia, ivi portatevi nel 1964 da S.M. il Re Umberto II. La Sacra Funzione è stata presieduta dall’Abate Christophe Gode, assistito dall’Abate Jean-Luc Martin, Parroco di Orbe. Le reliquie sono state deposte ai piedi dell’altare durante la celebrazione, animata dal suono dell’organo e dai canti di quattro seminaristi.

Dopo la cerimonia, si sono susseguite due interessanti conferenze: la prima sul tema «Luisa di Savoia, storia di una vita esemplare» e la seconda sull’argomento «Luisa di Savoia, una Beata ed esempio di spiritualità per le Clarisse».

Luisa di Savoia, nata nel 1463 era la figlia del Beato Amedeo IX. Si sposa a 17 anni con il Principe d’Orange e, rimasta vedova dopo soli 10 anni, entra nel convento delle Clarisse dove rimane fino alla sua morte, avvenuta nel 1503. Fu beatificata nel 1839 su iniziativa di S.M. il Re Carlo Alberto: le reliquie della Beata furono quindi deposte a Nozeroy (Francia), ove era stata sepolta in seguito all’invasione del Paese di Vaudd, e successivamente trasferite a Torino, nella Cappella Reale, insieme a quelle di Suo Padre.

I pellegrini si sono successivamente ritrovati presso il ristorante di Yverdonne per un momento di convivialità al quale si è unito S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele. La Delegazione si è data quindi appuntamento per ripetere il pellegrinaggio il prossimo anno.


condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp