Skip to content

LA DELEGAZIONE PER L’ARGENTINA DEGLI ORDINI DINASTICI DI CASA SAVOIA PROSEGUE LA SUA OPERA DI SOSTEGNO AL CENTRO CONIN DEL VISO E AI SUOI PICCOLI OSPITI.

ARGENTINA – Iniziata nell’ottobre 2010, con la donazione di una tonnellata di zucchero, la collaborazione della delegazione con il centro CONIN del Viso prosegue attraverso una serie di progetti e donazioni che hanno interessato i mesi di maggio, giugno e luglio 2016.

La delegazione si è resa parte attiva nella ristrutturazione e modernizzazione della struttura stessa del centro, provvedendo al rifacimento della rete telefonica e all’installazione di una rete wi-fi e di 6 computer, indispensabili per le operazioni di amministrazione e comunicazione del centro CONIN.

Si è inoltre occupata della realizzazione del Centro di Ippoterapia, un piccolo maneggio grazie al quale i bimbi ospiti del centro potranno interagire con una scuderia di cavalli, nell’ambito di una terapia medica destinata a offrire miglioramenti funzionali psichici e motori.

Oltre a diverse quantità di zucchero, le donazioni hanno incluso libri didattici, succhi di frutta, merende e coperte.

Il progetto ha visto la collaborazione della Banca della Provincia di Buenos Aires, della Fondazione ZOONRISAS e dell’amministrazione comunale della città di Vicente Lopez, incluso un incontro con il Sindaco, Jorge Macri.

Fondata nel 1993 dal Dr. Abel Pascual Albino, CONIN è oggi un’importante rete di centri dedicati alla prevenzione della malnutrizione infantile e alla promozione di ideali di cooperazione e solidarietà umana in Argentina e in tutto il Sudamerica.

Albino sviluppò il modello CONIN progettato in Chile dal Dr. Fernando Mönckeberg, aprendo il suo primo centro in Argentina a Las Heras (Mendoza), in Algarrobal. Nell’arco di 30 anni, diverse associazioni di volontariato e aiuto hanno adottato lo stesso modello di prevenzione della malnutrizione infantile e di promozione umanitaria, consentendo l’apertura di centri distribuiti in tutto il paese. La “famiglia CONIN” conta oggi più di 60 centri di prevenzione in 15 province dell’Argentina, ma sono presenti centri anche nella Repubblica del Paraguay, nella Repubblica del Perù e in Gambia (Africa Equatoriale).


 

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp